Una volta fatta la diagnosi del disturbo l’unica cura possibile è l’assunzione, a vita, dell’ormone tiroideo: se tale terapia non viene seguita come dovrebbe, la tiroide non riacquista la sua piena funzionalità. Per questo motivo gli esperti dell’Associazione Medici Endocrinologi (AME) in sinergia con quelli dell’American Association of Clinical Endocrinologist hanno elaborato un documento di consenso che ha il compito di stabilire cosa è più corretto fare per i pazienti con ipotiroidismo, tenendo conto anche del loro stile di vita e delle loro preferenze.